Erweitern Sie Ihr Wissen
Fakten und Wissenswertes

CHIARIMENTO DELLE DOMANDE

Se state pensando di raccogliere il sangue del cordone ombelicale e cercare informazioni su questo argomento su Internet, vi imbatterete sicuramente in molte informazioni non veritiere. Per prendere una decisione consapevole sulla raccolta del sangue del cordone ombelicale, si prega di familiarizzare con i seguenti sei fatti che vale la pena conoscere:

Il sangue del cordone ombelicale come metodo terapeutico riconosciuto

Le cellule staminali del sangue del cordone ombelicale sono già utilizzate nel trattamento di oltre 80 malattie gravi. Nel 2018 abbiamo festeggiato il trentesimo anniversario del primo trapianto di sangue del cordone ombelicale. Da allora sono stati eseguiti oltre 45.000 trapianti in tutto il mondo.

Il sangue del cordone ombelicale ha capacità rigenerative superiori a quelle del midollo osseo

Le cellule del sangue del cordone ombelicale hanno capacità rigenerative dieci volte superiori a quelle del midollo osseo. Piuttosto, sono caratterizzati da una minore maturità immunologica, il che significa che il loro trapianto causa meno complicazioni per il ricevente (nel caso di trapianti allogenici, ciò significa un minor rischio di rigetto).

La raccolta del sangue del cordone ombelicale non influenza il decorso del parto

Il sangue viene prelevato dal cordone ombelicale solo dopo il taglio del cordone ombelicale. La decisione su quando tagliare il cordone ombelicale viene presa dall'ostetrica e dal medico, tenendo conto dello stato attuale delle conoscenze mediche, delle informazioni sul decorso della gravidanza e del parto, dello stato di salute della madre e del bambino, delle preferenze della madre e delle norme applicabili in reparto.

Dopo il congelamento, le cellule non perdono le loro proprietà

Esperimenti condotti da scienziati americani hanno dimostrato che le cellule staminali mantengono le loro straordinarie capacità (riproduzione e formazione di colonie) dopo 24 anni di conservazione a basse temperature (temp. -196°C). Teoricamente, le cellule staminali insieme ad un preparato crioprotettivo possono essere conservate a tempo indeterminato in tali condizioni senza ridurre la qualità del campione.

Name and surname
Invalid Input

E-mail
Invalid Input

Phone number
Invalid Input

Expected date of delivery
Invalid Input

We would like to kindly inform you that the personal data provided in the form will be processed by FamiCord Suisse S.A. based in Switzerland (BusinessPark Zug Sumpfstrasse 26, 6302 Zug) for telephone contact in connection with providing information on the service.

Zgody są wymagane

Invalid Input